In 8 Minuti

Cammini

incorniciando

l’estasi del momento

in cui lasciasti

l’altare dei visi muti

 

La paura ti trascina

laddove

riprendi le redini

di questo timone

 

Ma dove sei finito?

Figlio tremante

di questo castigo?

 

Implori il perdono

ma cosa c’è da perdonare?

Solo il tumulto del cuore

merita l’ascolto

 

Neanche l’ugola del mare

ha voce in capitolo

 

Assieme al silenzio

violenta il pensiero

ma non fermarti e và

 

Abbandonati

nel vagabondo semestre

senza guardare

quei passi sulla sabbia

 

Il sale sulle labbra

non basta

La penitenza va scontata,

come necessità

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...