E’ stata l’ Estate.


Piove.

L’estate è finita o sta finendo e non ne rimangono che gli ultimi vagiti.

E’ stata l’estate Londinese, è stata un’estate incerta, è stata un’estate di lavoro, è stata un’ estate di studio. Passando si è portata via la noia ed allo stesso tempo l’ha cullata, si è presa un po’ di malinconia ed ha lasciato ferite qua e là: in parte leccate, in parte sanguinanti.


La finestra è ancora aperta.

E’ stata un’estate monotona, è stata un’ estate nuova.
Sul palco marionette nuove per lo stesso spettacolo. Applausi e fischi fino all’ultima scena ne hanno scandito l’andare. Le maschere si sono mosse sul palco e con loro, le loro ombre, che danzavano, si intrecciavano e si contorcevano in un tripudio di fuochi d’artificio. Una danza confusa e incerta ma fluida e dinamica. I piedi battevano e calpestavano, le voci si alzavano, le risa e le urla dominavano il silenzio.

Si guarda al cielo.

E’ stata un’estate pacata, è stata un’estate nervosa. Un’ estate criptica ma non banale, dispersa in mille significati, conretizzata in pochi attimi e parole. Un’ estate stupida, un’estate furba, un’estate dormiente, un’estate sveglia. Una fottuta estate, una bellissima estate.

Alla ricerca dell’ultima stella.

E’ stata l’estate…

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...