Santa Claus is Coming To Town

NEVE: ODI ET AMO


E’ arrivato il tempo del classico intervento natalizio.
E’ proprio il periodo ideale, anzi, direi che è la serata ideale.

Una fredda, innevata, magica e malinconica notte di un sabato 19 Dicembre.

Alla
tv scorrono solamente immagini di tristi programmi per famiglie, della
comicità riciclata e qualche documentario sulla vita riproduttiva di un
branco di iene.


Sono
sulla poltrona, con le gambe incrociate, e il fumo del té ancora caldo
mi appanna gli occhiali. Dò una sorsata: <<Ahia, brucia!>>

Inizio a soffiare e continuo a bere a piccoli sorsi.

Mi
dicono che era dal 1985 che non nevicava in questa maniera. Io sono
nato nell’87 ed effettivamente non mi ricordo mai "un’ imbiancata" di
questa portata. E’ sempre stato il mio sogno veder nevicare per natale.
Ho sempre
amato la neve! Cazzo quanto l’ho attesa! Credo…

Mi
avvicino alla finestra con la tazza in mano, con il plamo tolgo la
condensa dal vetro. Scruto fuori e vedo la strada completamente
ghiacciata. Ai lati ci sono accatastate delle montagne di neve sporca.
E’ molto diverso rispetto a ieri sera, quando è cominciato a nevicare.
Non c’è nessuno, eppure è meno freddo. L’effetto sorpresa è sparito.
Niente più passeggiate sulla neve candida, niente più gente che sorride
e si diverte. E’ l’altra faccia delle nevicata. La magia è svanita,
possibie? Una volta fatti pupazzi e pallate di neve è calato il "gelo".
Mi viene in mente il cielo di ieri sera, aveva tonalità arancioni e
bianche, era molto suggestivo, adesso è nero e cupo, quasi minaccioso:
ma è lo stesso – identico – cielo.

Ieri
sero ero lì con dei miei amici d’infanzia, a fare pallate e costruire
pupazzi, come se mi fossi finalmente preso quello che avevo sempre
sognato da bambino. "Meglio tardi che mai". Ma non so se questo
proverbio funziona sempre: sicuramente il tempo cambia le cose, cambia
le situazioni, cambia le persone, cambiano le aspettative e pure i
sogni. E questo tic tac è inesorabile: il tempo che è passato è passato
e basta. Il "meglio tardi" è un palliativo, l’aulin della situazione.
Però cazzo, funziona quando hai mal di testa! Quindi ben vengano
pupazzi e pallate a 22 anni!


Dicevo
del "mal di testa": – il risvolto – quel retrogusto amaro e
imprevedibile: questa nevicata non mi ha permesso di festeggiare i 6
mesi con la mia ragazza. In quel momento ho
odiato
la neve. Oggi avrei dovuto uscire, avrei dovuto fare. Tutto
C-O-N-G-E-L-A-T-O. Situazioni che una decina di anni fa non mi
avrebbero neanche impensierito…adesso si, per fortuna!


Finisco
la tazza di té: <<Che buono!>> mi asciugo le labbra con la
manica del caldo maglione di pail, mi piazzo vicino alla stufa e metto in bocca un cioccolatino. Afferro il
telecomando e comincio a zappingare canali a random, senza prestarci
troppa attenzione . Chiudo gli occhi e provo a immaginare per qualche secondo di trovarmi in
qualche chalet di montagna: un sorriso ebete mi si stampa in faccia.

Poi un
flash: il libro di statistica che ho lasciato aperto sul tavolo mi
sputa numeri e formule nel cervello. Pensieri che faccio fatica ad
allontanare. No, non è la serata adatta per questo.


Fuori
c’è il silenzio, di tanto in tanto si sentono dei temerari che passano
in auto e sgretolano la strada; le ruote fanno attrito sul terreno
facendo sbriciolare il ghiaccio. E’ il lamento di questa serata.


Penso
un attimo a come se ne starà là fuori il nostro puCazzo di neve. Anche
lui, così bello ieri sera, si sarà completamente sfigurato? Oppure il
ghiaccio l’avrà reso più solido e forte?


Ma
che cazzo, basta: è natale, fa freddo, c’è la neve, c’è l’albero che si
illumina e le statutine del presepe. C’è la capanna, c’è gesù, ci sarà
una poltrona per due, e c’è pure babbo natale che si sta
preparando…si, io ci credo ancora:

    

You better watch out
You better not cry
Better not pout
I’m telling
you why

Santa Claus is coming to town

He’s making a list,
And
checking it twice;

Gonna find out Who’s naughty and nice.
Santa Claus is
coming to town


He sees you when you’re sleeping
He knows when you’re
awake

He knows if you’ve been bad or good
So be good for goodness sake!


O! You better watch out!
You better not cry.
Better not pout,
I’m telling you why.

Santa Claus is coming to town.
Santa Claus is
coming to town.


AUGURI!

Annunci

2 thoughts on “Santa Claus is Coming To Town

  1. Ciccio che posso aggiungere ottimo intervento come sempre, ottimo il filmatino e sopratutto è assolutamente vero una poltrona x 2 appuntamento fisso il natale!!!!!!!! Posso ripetere anche io : Auguvi per un vicco natale in famiglia (però in stile gaga ovvio)!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...