L’ angolo del cinefilo sprovveduto

 
Stasera mi sono rivisto per la terza volta Eyes whide shut.
 
La prima volta che lo vidi non potevo capirlo, lo passarono alla tv per caso e per caso gli diedi un occhiata.
Ero più o meno un adolescente (XD) che non si intendeva molto di cinema, anzi quasi per niente. Lo schifai, me lo ricordavo solo per la famosa scena esplicita che ormai tutti conoscono.
 
La seconda volta ero più o meno entrato nel meccanismo, avevo già visto Arancia Meccanica e 2001: Odissea nello spazio, cominciavo a capire quel geniaccio di Kubrick,  a entrare un po’ nell’ottica nel giudicare veramente un film bello, girato bene, da uno scadente e insipido. Insomma muovevo i primi passi attraverso il cinema d’autore…
Fattostà che mi piacque di più, riconoscevo bene lo stile registico di Kubrick, le scenegrofie, la minuziosa ricerca della perfezione, dell’inquadratura, della posa d’impatto. La scena spinta era diventata una come tante altre; certo: provocatoria, scandalosa ma non volgare. Per dirla breve, l’ho visto con un occhio più tecnico e analitico senza aver potuto apprezzare il punto cardine del film: l’introspezione dei due protagonisti, in parole povere, la trama. Alla fine mi era sembrato un ottimo film, ma non un capolavoro, non completamente all’altezza delle altre opere del regista.
 
Stasera beh, stasera me lo sono (ri)visto con gusto.
Mi sono goduto tutto: scenografia, fotografia, regia, musiche, recitazione, sceneggiatura. Tutto magistrale, tutto perfetto. La ciliegina sulla torta della carriera di un grande regista. Cio che più colpisce del film è il viaggio nei comportamenti umani. In questo caso di una coppia sposata (grandissimi Cruise e Kidman) alla prese con una relazione difficile e logora. Il vagare senza meta del protagonista, di buio, alla ricerca di non si sa bene cosa, rappresenta la perdita d’identità stessa, l’abbandono a un piacere "forzato". Film per certi versi scioccante e esplicito, ma non volgare, con quella punta di "glamour" che lo caratterizza. Grandissimo capolavoro, mi ha "costretto" a modificare la classifica dei film…
 
I film di Kubrick sono come il vino, più il tempo passa e più sono "buoni".
 
Nicole Kidman e Tom Cruise
 
 
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...