Chiudendo gli occhi un attimo…

 

Bello. Forse triste. Malinconico. Un emozione, però.

Stare qui, davanti al computer, ad ascoltare Ligabue a provare emozioni per delle parole, per delle melodie, per della musica. Ma non è solo per Ligabue. Un’ emozione non è casuale, viene da dentro, è profonda, e va estirpata per “assaporarla”. Bisogna farsi avvolgere dal suo lamento, anche se non si capisce bene da cosa venga, cosa significhi,  essa richiede particolari momenti e status. Non sempre è possibile coglierla e viverla, un’ emozione.

In questi casi è bello sentire lo stomaco che sussurra, e non è la digestione, è quella brezzolina che ti attraversa il ventre e ti va diretta agli occhi, passando per il cuore. Brividi sulla schiena. E’ calore: brucia, divampa. E non sai perché. Non te ne capaciti, ma è anche bello, ma è anche doloroso.

Emozioni. Alla fine voglio proprio continuare a provarle. Magari a dosi "controllate", magari ogni tanto, come adesso. Fanno bene. In particolari momenti ti fanno capire e riflettere, ti fanno mettere da parte la "maschera" e aprirti, almeno nei confronti di te stesso.

<<Certe notti sei solo più allegro, più ingordo, più ingenuo e coglione che puoi…>> [Ligabue]

 

 

 

 

 

 

Annunci

3 thoughts on “Chiudendo gli occhi un attimo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...