Parentesi seria: Riscladamento globale

 
Non sono mai stato un fervente sostenitore di campagne, nè ambientaliste nè di qualunque altro tipo.
 
Pur cercando di rispettare il più possibile l’ambiente, la natura e il mondo che ci circonda, ammetto di non essermi mai veramente impegnato ad adoperarmi per fare qualcosa di utile in questo senso…
 
Forse mi mancava la scintilla che mi facesse aprire gli occhi di fronte a un problema veramente serio che rischia di cambiare il mondo da qui a 50 anni. Anzi, più che una scintilla è stato un vero e proprio incendio.
 
Sto parlando del riscaldamento globale.
 
Date un occhiata qui:
 
o qui:
 
"Tra gli scienziati che tengono d’occhio la velocità del riscaldamento globale si è andata diffondendo la paura che la terra stia raggiungendo una soglia fatale, un punto di non ritorno in cui vari tipi di processi reattivi accelerano il riscaldamento al di là di ogni capacità umana di contenerlo o invertirne la direzione."
 
Questo non è sensazionalismo, ma è la pura e semplice verità.
 
Appena avrete la possibilità guardatevi il documentario di Al Gore: "Una scomoda verità" (http://it.wikipedia.org/wiki/An_Inconvenient_Truth). Sfido chiunque a non rimanere impressionato di fronte a quello che sta accadendo al nostro pianeta da quando è cominciata l’ industrializzazione e alle drastiche conseguenze verso cui andiamo incontro (e si parla di tempi relativamente brevi) se non verrano presi seri provvedimenti dai paesi e dai governi di tutto il mondo.
 
E’ una lotta difficile, perchè questi provvedimenti vanno inevitabilmente a cozzare con pesanti interessi economici, e quando si parla di soldi nessuno ha voglia di rimetterci…
 
Però è necessario attuare un opera di sensibilizzazione, un passaparola che coinvolga il maggior numero di persone possibile e gli sbatta in faccia la realtà. Solo così si possono aprire gli occhi e cominciare a smuovere le acque.
 
Oltretutto dal nostro piccolo possiamo contribuire per limitare le emisionni di CO2 e prendere tanti accorgimenti che salvaguardino un po’ il "posto" in cui viviamo. Ormai li sappiamo quasi a memoria: riciclare, limitare l’uso dell’auto, non sprecare acqua, energia elettrica, non abusare del riscaldamento ecc ecc…
Il difficile non è ricordarseli, ma applicarli, ma con un po’ di buona volontà è fattibile.
 
In fondo è esclusivamente colpa nostra se stiamo arrivando quasi al collasso, un piccolo aiuto a questo "vecchio" e "stanco" pianeta è giusto darlo, tutti quanti.
 
Concludo dicendo che certamente non sono la persona più adatta a fare il "moralizzatore", ma ho voluto comunque prendermi questo piccolo spazio nel mio blog per trasmettere questo messaggio che spero venga recepito come un monito e che venga ritrasmesso a sua volta.
 
 
 
 
 
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...